Consigli di manutenzioni per Pneumatici:

  1. Verifica del battistrada del pneumatico

Controllare regolarmente il battistrada dei pneumatici per decidere se è necessario sostituirli. Tutti i pneumatici per autovetture, veicoli commerciali leggeri e medi sono dotati di indicatori di usura incorporati nel battistrada. Tali indicatori sono posizionati alla base delle scanalature del battistrada, in diverse posizioni lungo il pneumatico. Quando il residuo battistrada raggiunge il livello delle vicine costolature del battistrada, il pneumatico ha uno stadio di usura tale da renderne necessaria la sostituzione. Se l'usura del battistrada è più accentuata solo in uno o due punti, ciò significa che il pneumatico non è stato gonfiato in modo corretto. Di seguito sono riportati alcuni dei più comuni segni di usura irregolare del battistrada e le relative cause:

1.1 Tasselli e incavi del battistrada: PARTI USURATE

L'incurvamento" è più comune nei pneumatici anteriori, ma può verificarsi anche in quelli posteriori. Questo fenomeno può indicare che le ruote non sono bilanciate correttamente o che le sospensioni o alcuni componenti del sistema di sterzo dell'auto sono usurati.

1.2 Bordo a dente di sega: DISALLINEAMENTO

I bordi del battistrada appaiono a dente di sega o comunque consumati? Ciò è dovuto allo strisciamento improprio sulla superficie stradale. Per risolvere il problema è necessario regolare la convergenza dell'automobile. Una corretta profondità del battistrada è fondamentale per garantire le prestazioni corrette del pneumatico. Se si notano differenze o perdita di trazione su bagnato, potrebbe non essere rimasto abbastanza battistrada residuo sui pneumatici. Quando la profondità del battistrada si riduce a 1,6 mm, il pneumatico va sostituito.

1.3 Usura al centro: ECCESSO DI PRESSIONE

Se un pneumatico è stato gonfiato troppo, il centro del battistrada sopporta la maggior parte del carico e si consuma più velocemente dei bordi laterali. Un'usura irregolare riduce la vita utile di un pneumatico. Controllare la pressione dei pneumatici regolarmente. Un'usura eccessiva del pneumatico può anche essere dovuta al disallineamento o a problemi meccanici.

1.4 Usura su entrambi i lati: PRESSIONE INSUFFICIENTE

Se il pneumatico ha questo aspetto, potrebbe non essere stato gonfiato a sufficienza. Una pressione insufficiente riduce la durata del battistrada a causa di un maggior consumo delle parti esterne (o spalle) del pneumatico. Tale condizione causa inoltre un eccesso di calore, che riduce la durata del pneumatico. Infine, si verifica anche un maggiore consumo di carburante, dovuto dall'accresciuta resistenza al rotolamento (pneumatici morbidi sottopongono il veicolo a uno sforzo maggiore). Un'usura eccessiva del pneumatico può anche essere dovuta al disallineamento o a problemi meccanici.

  1. Equilibratura dei pneumatici

Pneumatici non equilibrati causano vibrazioni, che a loro volta potrebbero provocare l'affaticamento del conducente e l'usura prematura e irregolare del pneumatico, nonché l'usura delle sospensioni del veicolo. I pneumatici vanno equilibrati al momento del montaggio o quando vengono riposizionati dopo un intervento di manutenzione. L'equilibratura dei pneumatici deve essere controllata alla comparsa dei primi segnali di vibrazioni.

  1. Pressione dei pneumatici

È molto importante controllare la pressione dei pneumatici almeno una volta al mese mediante un manometro. Un gonfiaggio errato, infatti, può causare un'usura anomala ed eccessiva e conseguenti lacerazioni che possono, a loro volta, provocare il surriscaldamento del pneumatico, un consumo eccessivo di carburante o persino lo scoppio del pneumatico stesso. Assicurarsi di controllare la pressione quando i pneumatici sono freddi e non sono stati utilizzati di recente. Anche se si guida per un solo chilometro, la pressione dei pneumatici aumenta e ne risulta pertanto compromessa una misurazione corretta. La continua perdita di pressione di gonfiaggio è indice di un potenziale problema di assemblaggio del pneumatico o della ruota. In tal caso, contattare immediatamente un gommista specializzato.

  1. Riparazione del pneumatico

I pneumatici devono essere riparati da gommisti specializzati. La corretta procedura di riparazione prevede lo smontaggio del pneumatico dal cerchio, in modo da poter verificare la presenza di danni, e l'applicazione del fungo più la toppa per la riparazione delle forature che rientrano entro i limiti delle linee guida per la riparabilità.

  1. Rotazione dei pneumatici

Sebbene molti siano in grado di eseguire la rotazione dei pneumatici autonomamente, il modo migliore, più rapido e sicuro per farlo è affidarsi a professionisti. La procedura e la pianificazione corrette per eseguire la rotazione dei pneumatici sono indicate nel manuale del veicolo. Se non viene indicata alcuna pianificazione, è buona norma eseguire la rotazione ogni 8.000-10.000 chilometri.

  1. Allineamento delle ruote

Un veicolo può dirsi correttamente allineato quando tutti i componenti dello sterzo e le sospensioni sono ben fissati e pneumatici e ruote sono disposti correttamente. Se si evidenzia un'usura irregolare del battistrada, è possibile che le ruote siano allineate in modo errato e, pertanto, è necessario recarsi presso un tecnico specializzato.

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO CERCHI

INDICAZIONI GENERALI

Le applicazioni citate nel catalogo tecnico sono semplicemente orientative, vista la rapidità e continuità d’evoluzione dei vari componenti (pinze freno, geometria dello sterzo, parafanghi, ammortizzatori, ecc...) delle varie case automobilistiche.

MONTAGGIO PNEUMATICI

Verificare che la ruota non necessiti di un montaggio rovescio.

Usare pneumatici proporzionati alla larghezza del cerchio in lega.

Usare pneumatici, anche se ribassati, proporzionati agli originali.

FISSAGGIO RUOTA ALLA VETTURA

Serrare le viti/dadi in ordine opposto o incrociato . Attenersi scrupolosamente ad eventuali indicazioni riportate nella sezione “NOTE” e/o “AVVERTENZE” del catalogo tecnico relativa all’autovettura che si vuole equipaggiare.

Controllare che tutte le viti/dadi abbiano l’accoppiamento uguale alla ruota ovvero sferico con sferico (con medesimo raggio) e conico con conico.

La coppia di serraggio delle viti o dadi sul piattello dell’autovettura deve avvenire seguendo rigorosamente quanto indicato dalla casa automobilistica costruttrice dell’autoveicolo oppure, in alternativa e se presenti, seguendo le indicazioni di documenti accompagnatori il set di ruote.

Riverificare la coppia di serraggio dopo 500 Km.

Il corretto avvitamento fra la bulloneria, la ruota e l’autovettura è compiuto se il numero di giri che deve fare il dado/vite per il serraggio completo è uguale o maggiore a 6,indipendentemente dal passo della bulloneria. Verificare che la chiave originale in dotazione con l’autovettura sia compatibile con la bulloneria fornita insieme alla ruota.

URTI

Il materiale utilizzato per la costruzione delle ruote in lega è una lega particolare alluminio-¬‐silicio con ottime caratteristiche d’allungamento. In caso di violento urto bisogna procedere allo smontaggio del pneumatico per verificare eventuali danni subiti.

Verificare:

a)che l’eccentricità della ruota sia rimasta entro 0.50mm ammessi;

b)la presenza d’eventuali piegature che possono dare luogo a perdite d’aria o, nei casi più gravi, all’innesco di rotture.

Ogni tipo d’intervento (meccanico o quant’altro) di ripristino d’integrità della ruota è severamente proibito ed esclude i diritti di garanzia.

CURA E MANUTENZIONE DELLA RUOTA

1)Per mantenere inalterata la brillantezza ed il colore delle ruote, attenersi alle seguenti regole di pulizia regolare: Non lavare MAI le ruote quando sono calde. Il lavaggio delle ruote calde potrebbe provocare seri danni alla superficie verniciata delle Sue nuove ruote.

2)Lo sporco e la polvere dei freni che si accumula sulla superficie delle ruote deve essere tolta OGNI SETTIMANA lavando le ruote con acqua tiepida e sapone neutro utilizzando una spugna soffice.

  • La polvere della strada trattiene l’umidità e questa potrebbe rovinare la superficie verniciata se lasciata per un lungo periodo.
  • La polvere dei freni è molto corrosiva ed abrasiva e potrebbe essere causa di danni alla superficie verniciata della ruota.

3)Le ruote dovrebbero essere asciugate dopo il lavaggio, utilizzando un panno morbido.

4)Non usare MAI spugne abrasive o pagliette.

5)Non usare MAI detergenti per pneumatici, contengono degli agenti chimici dannosi per la superficie delle ruote. Se lavate la vostra auto ad un lavaggio automatico, assicuratevi prima che NON vengano utilizzati agenti chimici che possano danneggiare la fini tura delle ruote.

6)Nel caso sia utilizzato un detergente specifico per ruote in lega (deve essere a PH neutro e diluito in acqua) non lasciarlo mai agire sulla ruota per più di due minuti. Risciacquare immediatamente con acqua la ruota.

7)Non usare MAI deterg enti acidi o alcalini, solventi, diluenti, petrolio, nafta. gasolio, benzina, benzene, kerosene, alcol metilico, olio idraulico.

Product added to wishlist
Product added to compare.